GSA Senigallia gsa Seniggallia gsa Seniggallia novembre Notizie
  Notizie     
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 6
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti
Iscritti
 Utenti: 53
Ultimo iscritto : sfrance
Lista iscritti
Top - Siti web
Benvenuto sul Monte Catria (IT)
Associazione Amici del Centro Ricerche Floristiche (IT)
Le Terre di Frattula (IT)
VivereSenigallia (IT)
60019.it (IT)
Se trovi un libro... (IT)
Enciclopedia online (IT)
Movimento Lento Ciclabile (IT)
La permacultura (IT)
Latte crudo (IT)
infs-acquatici (IT)
Associazione A.R.C.A. (IT)
Versioni
Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:
Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

Questa settimana
Statistiche
Wikipedia
Orologio
Modulo Ricerche


IL MOTORE ECOLOGICO

 
nel web  
pagine in italiano
  

Bacheca

IO STO CON
EMERGENCY

GSA sta con emergency
 firma l'appello
 on line


PRONATURA


BANCAETICA


GSA on FACEBOOK


Il rispetto dell'Ambiente
è un gioco molto serio!


fonte:
Stop Consumo Territorio


Sito denuclearizzato

 
Autoproduzione
Farsi le cose da soli

Torna indietro
Ancora sulla permacultura
Inserito il 22 marzo 2012 alle 17:13:00 da sauro. IT - Autoproduzione


Commenti : 0 | Letto : 2898 | leggi tutto -> (17 parole)
Facciamo gli addobbi per l'albero di Natale!!!
Inserito il 01 dicembre 2010 alle 01:07:00 da sauro. IT - Autoproduzione



Produrre da soli è la base dell'economia della decrescita...

Commenti : 0 | Letto : 4533 | leggi tutto -> (1 parole)
Filare la lana...
Inserito il 22 settembre 2010 alle 12:37:00 da sauro. IT - Autoproduzione



Dicono che sia molto rilassante....provate un po' voi...
Noi ve lo segnaliamo nell'ambito di un concetto di autoproduzione e di una riscoperta degli antichi mestieri.
Il " fuso " non è molto complicato da costruire ed il video è chiarissimo.
Lo sapevate che in Italia ogni anno buttiamo al macero otto milioni di tonnellate di lana perchè nessuno sa che cosa farci?

Commenti : 0 | Letto : 3410 | leggi tutto -> (1 parole)
Per chi ama sferruzzare...
Inserito il 01 settembre 2010 alle 17:30:00 da sauro. IT - Autoproduzione



Se siete appassionati di ferri, uncinetto, gomitolo, matasse, lane e cotoni...

Commenti : 0 | Letto : 2401 | leggi tutto -> (37 parole)
Il pane che si fa da solo...
Inserito il 21 giugno 2009 alle 01:18:00 da sauro. IT - Autoproduzione

No-knead bread: il pane che si fa da solo!
E’ arrivato il no-knead bread, il pane che ognuno di noi può fare senza dover essere vincolato da orari rigidi e lieviti in bustina. Per chi ha voglia di ridurre i consumi, autoprodursi ciò di cui ha bisogno senza rubare molto tempo al proprio “ozio” personale!
di Nicola Savio


Sono in tanti a fare il pane in casa con la "pasta madre", ma i tempi di lavorazione sono molto lunghi
Questa è una confessione pubblica.

Lo ammetto: buona parte del mio personale (e famigliare) processo di “decrescita”, “transizione” o comunque lo vogliate chiamare è dettato da un'innata forma di indolenza, una propensione naturale all'ozio, un edonismo sostenibile.

Fukuoka, uno dei precursori e massimi esponenti dell'agricoltura naturale, nel suo “La rivoluzione del filo di paglia” sosteneva: “Più la gente fa cose, più le società si sviluppano, più crescono i problemi. La crescente riduzione degli ambienti naturali, l'esaurimento delle risorse, la disgregazione ed il malessere dello spirito umano, tutto questo è la conseguenza del tentativo da parte dell'umanità di fare qualcosa. In origine non c'era ragione di progredire, e niente che fosse necessario fare. Siamo arrivati al punto in cui è necessario creare un “movimento” che non crei nulla.”

Di conseguenza, per salvare il mondo ci si deve sedere e guardare le nuvole.

Ma non sempre la cosa è così semplice. Hai voglia a ridurre i consumi, ad autoprodurti ciò di cui hai bisogno... è un lavoraccio a tempo pieno.

Per fare un esempio. Il pane.

Come molti, io faccio il pane a casa, in un forno a gas, con la “pasta madre”.

I primi esperimenti furono terribili. La casa era stata intonacata di fresco ed i tentativi di “catturare” i lieviti naturali furono un fiasco completo. Fortunatamente mi venne in soccorso un amico con un pezzo della sua “mamma”, un mix di farina e lieviti impastato e lavorato per più di un centinaio di anni, unione di un ceppo spagnolo e napoletano tramandato di generazione in generazione. Una responsabilità terribile!

Questo barattolino di “vita” da rinfrescare, lavorare, impastare... intere giornate dedicate alla preservazione dei lieviti ed alla produzione del pane. Impasta, aspetta 8 ore, reimpasta, aspetta 4 ore, reimpasta, aspetta 2 ore...


Il no-kead bread non richiede una lavorazione molto lunga
Il pane era buonissimo e, dopo i primi “mattoni” buoni per i muretti a secco, la produzione casalinga è decollata attraversando numerose ricette e variazioni sul tema, ma sempre ad alta richiesta di lavoro. Io non rispondo ad una routine lavorativa “classica” altrimenti credo sarebbe stato impossibile panificare due volte alla settimana.

Poi, un giorno, un amico dalla Francia mi segnala la ricetta per il no-knead bread, un pane senza necessità di impasto,

Commenti : 0 | Letto : 3564 | leggi tutto -> (567 parole)
Che latte ci fanno bere?
Inserito il 29 maggio 2009 alle 01:27:00 da sauro. IT - Autoproduzione


Commenti : 0 | Letto : 3509 | leggi tutto -> (46 parole)
Come funziona un distributore di latte crudo?
Inserito il 28 maggio 2009 alle 01:19:00 da sauro. IT - Autoproduzione


Commenti : 0 | Letto : 3654 | leggi tutto -> (15 parole)
Vecchie notizie
«Indietro
22 marzo 2012
Archivio Notizie  
 
 © GSA Senigallia novembre  sito realizzato con ASP-Nuke  adattato da Creazione Siti Senigallia  Questa pagina è stata eseguita in 2,226563 secondi.
sito ufficiale dell'associazione senigalliese gruppo società e ambiente Versione stampabile Versione stampabile